La Buca del Coboldo - 1° Torneo Mondiale di Vektorace

La Buca del Coboldo

1° Torneo Mondiale di Vektorace

Tappa Cremonese - 23 Marzo 2019 - Le Gare

1° Torneo Mondiale di Vektorace - Tappa Cremonese - 23 Marzo 2019

Cremona, sabato 23 Marzo 2019.

Sette piloti stanno arrivando sulla linea di partenza, la safety car è entrata ai box, tutto è pronto per sportellare gli avversari e guadagnarsi l’accesso alla gara finale.

La tappa Cremonese del 1° Campionato Mondiale di Vektorace vede 7 piloti iscritti, con grande rammarico per non essere arrivati al numero perfOTTO.

I piloti sono però determinati a dare battaglia e, dopo un briefing con chiarimenti sulle regole e funzionamento del torneo, si parte.

Si organizzano due tavoli, uno da 3, il tavolo A e uno da 4, il B, su entrambi la pista è uguale, riprende il circuito di Monza e sono previsti 2 giri.

Vengono sorteggiati i partecipanti ad ogni tavolo e le posizioni di partenza.

Tavolo A
Griglia di Partenza:

  1. Matteo Lombardi - Oktopus
  2. Francesco “Nazza” Nazzani - Eight Ball
  3. Andrea “Ra” Radi - Death Proof

Le cose si fanno subito incandescenti nonostante siano solo in 3, Matteo va in fuga, approfittando della lotta tra Nazza e Ra per la seconda posizione, alla curva 4 Ra rischia una manovra in derapata che sembra riuscire finchè da dietro Nazza gli rifila una sportellata che butta la macchina nera di Ra contro le ruote di protezione. Gara finita per lui?

Matteo va in fuga
Nazza e Ra lottano per la seconda posizione
Alla fine Ra ha la meglio

Nazza riesce a raggiungere la Oktopus di Matteo che sembrava in fuga e la supera alla penultima curva con una gran staccata.

Gran staccata di Nazza che passa Matteo all'ingresso di curva 6
Le gomme fischiano sull'asfalto

La gara di Ra sembrava ormai compromessa, dopo l'arresto forzato in curva 4, ma alla fine del primo giro, spremendo tutto dal v8 e dalle gomme della sua Death Proof, riesce a recuperare lo svantaggio arrivando alla curva 6 distaccato di poco.

Ra in recupero
Ra non entra in scia per cercare l'interno curva

Le auto si ricompattano all'uscita di curva 6 e affrontano curva 7 affiancate, con nessun pilota che accenna a lasciare il pedale del gas.

Le auto ricompattate all'ultima curva
Le auto ricompattate all'ultima curva
Le auto ricompattate all'ultima curva

Grandissima bagarre ai Box, tutti decidono di fare rifornimento, Nazza entra per primo, cambia le gomme e fa il pieno di nitro, però rimane bloccato all’interno della stretta corsia box per via dell’ingresso dei suoi avversari che gli impediscono di muoversi.

La bagarre per entrare ai box
Nazza fa male i conti e rimane imbottigliato
Ne approfittano Matteo e Ra

All’uscita c'è la Oktopus di Matteo in testa, la Death Proof di Ra a seguire e più indietro la Eight Ball di Nazza che è obbligata a riprendere la corsa in prima marcia.

Matteo esce in prima posizione
Sprezzante si mette pure di traverso

Dopo la prima chicane però Matteo si trova a dover andare lungo, forse a causa di una amichevole sportellata gentilmente offerta da Ra, che supera la Oktopus con un boost e si prende la prima posizione.

Sportellata e sorpasso, Ra passa primo

Del guaio occorso a Matteo ne approfitta anche Nazza che lo raggiunge e lo supera in curva 3 ma lo fa con eccesso di foga e va lungo, lasciando spazio all’interno per il controsorpasso della Oktopus.

Nazza rientra in corsa e supera Matteo
Ra scappa...
...e Matteo ripassa Nazza all'interno di curva 3

La preparazione alla curva 4 porta tutti i concorrenti con 2 ruote sulla pista e 2 nel vuoto.

Questo però è motoGp
Rossi sulla sua Yamaha...
...e Dovizioso sulla Ducati :-)

La gara prosegue senza ulteriori colpi di scena, vince Ra, secondo Matteo e terzo Nazza.

Tavolo B
Griglia di Partenza:

  1. Andrea “Zaio” Zaini - Lucky Shot
  2. Mauro Samarati - Jaws
  3. Marco “Del” Delmiglio - Rose
  4. Fabio Mantovani - CoboldOTTO

Lo Zaio con la sua Lucky Shot parte in testa e alla prima curva ci sono subito scintille per la seconda posizione con 3 macchine praticamente appaiate.

Nitro!!!
Sembra quasi che stiano omaggiando l'auto dello Zaio
e invece l'hanno preso di mira
Scatenate l'inferno

In curva 2 esce bene Zaio, seguito da Mauro, Del e Fabio invece continuano a scrostare le carrozzerie delle loro auto.

Curva 2, là dietro c'è un po' di ingorgo

Curva 3 vede però Mauro sopravanzare lo Zaio, mentre Del e Fabio continuano a fare a sportellate, cosa che proseguirà per quasi tutta la gara.

Mauro passa Zaio
Del e Fabio hanno già le macchine ammaccate

Nelle retrovie la Rose di Del e la CoboldOTTO di Fabio se le danno di santa ragione percorrendo il primo giro praticamente incollate.

questa è la distanza massima a cui si sono trovati Del e Fabio
Vicini vicini

Mauro, con la Jaws, che alla fine del primo giro si trova in testa, decide di fermarsi ai box per rifornirsi di token mentre, e questa è la mossa che forse decide la gara, lo Zaio con la Lucky Shot prosegue, pensando di allungare sugli avversari, a corto di gomme e nitro, che probabilmente faranno un pit stop e poi guidare di conserva.

"Box Box, Mauro, Box Box"
Lo Zaio invece la rischia senza rifornimento

L'uscita dei box è tranquilla per Mauro che spinge subito la Jaws verso la Lucky Shot dello Zaio, forte del rifornimento appena fatto. Più dietro invece i due litiganti si scornano anche nei box, cercando di rientrare in pista uno prima dell'altro.

Lo Zaio ha preso un discreto margine su Mauro
Del e Fabio stranamente si sportellano

Imboccata curva 2 con troppa audacia, Mauro si vede costretto a prenderla un po' troppo larga, dando agio allo Zaio (che comunque due ruote fuori pista non esita a metterle) e rimettendo in gara Del e Fabio.

Mauro va lungo
Zaio scappa

Ormai le posizioni che danno accesso alla finale sembrano congelate, Zaio primo e Mauro secondo, Del e Fabio sembrano troppo lontani per poter impensierire i primi.

Mauro cerca il recupero non frenando in curva
Zaio in tranquillità

Ma ecco il colpo di scena, una manovra errata in curva 5 porta la Jaws di Mauro fuori pista che rientrando in carreggiata blocca la strada alla Rose di Del, lasciando così il secondo posto in mano a Fabio con la CoboldOTTO.

Alla fine Mauro ha dovuto frenare...

Vince Zaio, secondo Fabio, terzo Del e quarto Mauro.

Vince lo Zaio con un buon margine
Sventola la bandiera a scacchi

Finale
Griglia di Partenza:

  1. Fabio Mantovani - CoboldOTTO
  2. Andrea "Ra" Radi - Death Proof
  3. Andrea “Zaio” Zaini - Lucky Shot
  4. Matteo Lombardi - Dragon

Layout del circuito
Griglia di partenza
Griglia di partenza
Griglia di partenza

Le macchine allineate passano sul traguardo, si pestano gli acceleratori, VIA!!! La finale ha inizio!

I primi tre spingono subito al massimo utilizzando un punto nitro, Matteo invece, che usa la Dragon al posto della Oktopus, decide di tenersi fuori dalla lotta e vedere gli sviluppi per eventualmente approfittarne al momento migliore.

Pronti...Via!!! NITRO!!!

La Death Proof di Ra passa la CoboldOTTO di Fabio prendendogli la scia, Zaio con la Lucky Shot si accoda ai primi due.

Ra sorpassa la CoboldOTTO di Fabio

Nelle prime curve Ra cerca di guadagnare spazio e di mettersi al sicuro da eventuali attacchi stressando le gomme e il motore forse più del dovuto ed infatti alla curva 5 viene passato dallo Zaio che aveva prima approfittato di un'incertezza di Fabio.

Ra allunga...poco
Curva 5, sorpasso dello Zaio ai danni di Ra

Alla curva 7, però, la Lucky Shot dello Zaio che, fedele alla regola “Se sei incerto tieni aperto”, spinge sul pedale dell’acceleratore come se non ci fosse un domani, restando in bilico sul tavolo e lasciando l’interno alla Death Proof di Ra che lo passa.

Vola vola vola
Ra passa lo Zaio all'interno
Ra passa lo Zaio all'interno

Tutti decidono di non fermarsi ai box, avendo ancora qualche brandello di gomma da spalmare sulla pista e qualche goccia di nitro da spremere nel serbatoio.

Nessuno si ferma ai box

Il secondo giro vede un fantastico sorpasso dello Zaio ai danni di Ra alla curva 3, che però risponde deciso all’uscita della 4 sportellandolo forte verso le gomme della curva 5.

Sorpassone dello Zaio 1
Sorpassone dello Zaio 2
Ra non molla, bussata...
...e sportellata. Non facciamo mancare l'affetto allo Zaio
Lucky Shot verso le gomme, ma riesce a rimettersi in carreggiata

I giochi sembrano fatti, mancano 3 curve, la Death Proof ha una curva di vantaggio, la Lucky Shot dello Zaio nonostante tutto sembra riuscire a riprendersi e a non farsi recuperare dalla Dragon di Matteo che è in terza posizione, avendo passato la CoboldOTTO di Fabio che proprio non digerisce la chicane tra curva 3 e 4.

Matteo passa Fabio
Mancano 3 curve
La situazione sembra tranquilla...sembra

Ed invece ecco che ci si avvicina a curva 7, Ra non ha più gomme nè nitro, deve affrontare curva 6 a velocità ridotta, lo Zaio si rifà sotto ma più di tutti Fabio che riesce ad agguantare Matteo all’ingresso della 6 con un passaggio radente il cordolo.

La mancanza di gomme e nitro per Ra si fa sentire

All’ingresso di curva 7 Ra è in testa con Zaio alle calcagna, pochissimo staccati Fabio e Matteo nella stessa situazione.

La situazione si fa bollente

Ra riesce a reggere gli attacchi ed esce da curva 7 ancora in testa, Zaio in scia e Fabio su due ruote appena dietro, Matteo alla ricerca di un recupero in extremis, non frena in tempo, per lui non ci sono né spazio né punti gomma per salvarsi, le sue possibilità di vittoria si spengono alla penultima curva, peccato.

anzi, incandescente
Anche Fabio non molla niente
Matteo le prova tutte per incastrare la sua V8, ma glielo avevamo detto che la 5°, forse, era un po' troppo :-)
Matteo deve così perdere il turno :-(

L’uscita di curva OTTO vede ancora Ra in prima posizione che però viene sportellato dallo Zaio verso il muretto dei box e Fabio che, con l’ultima goccia di nitro, passa in scia lo Zaio e si appaia a Ra.

Che finale di gara, Ra e Fabio appaiati e a secco, lo Zaio a seguire con ancora un punto nitro

A questo punto i giochi parrebbero fatti, ma la Lucky Shot ha un asso nella manica o meglio una tanica di nitro nascosta nel baule, attivandola prende la scia della CoboldOTTO, supera anche la Death Proof e va a vincere una gara spettacolare.

Primo lo Zaio, secondo Ra, terzo Fabio e quarto Matteo.

Infatti con il nitro supera Fabio in scia e va a vincere
La folla esulta...
...Ra e Fabio meno

Congratulazioni al vincitore, che si porta a casa una papecarz fanmade dorata, a tutti i partecipanti e a tutti i ragazzi dell'organizzazione.

Ra ancora non si capacita dell'accaduto che la fotocamera non riesce a metterlo a fuoco
Lo Zaio sta già pregustando le tigelle con lardo e grana

1° Torneo Mondiale di Vektorace

Tappa Cremonese - 23 Marzo 2019

1° Torneo Mondiale di Vektorace - Tappa Cremonese - 23 Marzo 2019

Controlla le gomme, lucida la carrozzeria e scalda i motori, il campionato ottagonale più bello del mondo farà tappa ufficiale a Cremona sabato 23 marzo dalle ore 18.30 presso il New Blue Club di via Cadore 39.

La Buca del Coboldo organizzerà una delle tappe ufficiali del 1° Campionato Mondiale di Vektorace dalla quale uscirà il finalista che andrà a giocarsi la vittoria tra i migliori del mondo direttamente al Play di Modena (05 - 06 - 07 aprile).

Le iscrizioni sono aperte e se derapate, sorpassi al limite, sportellate sono il tuo pane quotidiano compila ora questa form per poter partecipare alla gara Cremonese. Iscriviti Ora!!!

VektoRace (Albertarelli – Ghelfi) è un gioco di simulazione di corse automobilistiche, basato su un movimento vettoriale chiamato "Sistema Ottagonale". L'Octagon System© è il meccanismo di movimento a “vettori” a base ottagonale che determina gli spostamenti delle auto.

Regolamento

Iscrizione

Per iscriversi è necessario compilare questa Form.

Tutti i partecipanti dovranno versare 5€ come contributo spese, pagabili la sera stessa del Torneo. Ad ogni vektoracer sarà consegnato un simpatico omaggio ottagonale.

Svolgimento del Torneo

Il torneo prevede 2 fasi

1. Qualificazioni

2. Finale

Qualificazioni

Le qualificazioni saranno organizzate, a seconda del numero di partecipanti, su più tavoli da 3 - 4 piloti ciascuno.

Le gare di qualificazione si svolgeranno su 2 giri e tutte con lo stesso circuito (nei limiti del possibile si cercherà di ricrearlo identico su ogni tavolo).

I piloti ad ogni tavolo saranno sorteggiati.

Il vincitore di ogni tavolo parteciperà alla Finale.
Nel caso in cui le qualificazioni si dovessero svolgere su meno di 4 tavoli, l'organizzazione si riserva di ammettere in finale ulteriori piloti.

Finale

La Finale sarà disputata su una distanza di 3 giri.

Il primo classificato al termine della corsa sarà il vincitore della tappa Cremonese.

Orari

Le gare inizieranno alle ore 18.30, si prega quindi di presentarsi almeno 15 - 20 minuti prima per finalizzare le pratiche di iscrizione e partecipare al briefing pre gara.

Dopo la fase di qualificazione si farà una breve pausa per permettere ai partecipanti di cenare (sarà possibile farlo in loco presso il bar), le gare riprenderanno poi alle ore 21.30 (con possibilità di anticipare alle 21 se le tempistiche lo permettono).

Automobili - Papecarz

E' possibile, anzi è consigliato ed incentivato, l'utilizzo di papecarz personalizzate, purché rispettino le misure delle auto originali.

Nel caso invece il pilota sia sprovvisto di papecarz, l'organizzazione sarà lieta di mettere a disposizione una delle proprie auto già pronte.

Dispute

Si chiede a tutti i piloti di partecipare all'evento con lo spirito sportivo e goliardico che caratterizza Vektorace.

Nel caso sorgano situazioni limite che non si riescano a risolvere con il buon senso, sarà un arbitro, nominato dall'organizzazione, a decidere.